Metrica: interrogazione
15 sineresi in Demetrio H  (recitativo) 
che siano i miei vassalli
sian per me que' begli occhi,
che reo non sono, e che, se reo mi crede,
mi fa reo nel suo core;
la stolta gioventù porgea l'orecchia.
rimproveri paterni avrian d'ogni altro
agiteriano il regno,
sarian armi all'invidia. I nostri nomi
sarian per l'Asia in mille bocche e mille
Non ti credea capace
da me saprai. Dell'imeneo reale
al novello imeneo. Barbaro cenno
che sian le cure mie disperse al vento.
teco il regio imeneo. Sdegnar non puoi
ritrovar non potea. Con questa scelta

Notice: Undefined index: metrica in /var/www/metastasio/library/opera/controllers/Metrica/queryAction.php on line 8