Metrica: interrogazione
22 sineresi in Issipile Q  (recitativo) 
Se l'imeneo ti spiace
tal pena meritò. Fingea d'amarmi;
machina ordisci.
                                 Ah così reo non sono.
l'imeneo di Giasone? E queste sono
dee la presenza mia.
                                       Ma come speri
eseguir si poté sì reo disegno?
abbia il nostro imeneo. Del re trafitto
alme sì ree!
                        Non condannar per ora,
Alla dea delle selve
empia, saran sicuri? Il reo comando
per farmi rea della tua morte. Oh quanto,
in custodia del reo. (Partono le amazzoni)
                                      Così tiranna
tigre sì rea che 'l genitore uccida.
che son reo, se t'ascolto.
Vi seducea quel pianto
il vassallo più reo...
                                     Tu vivi! Oh numi!
scherzo di reo destino,
all'evento felice il reo succede.
l'idea del giusto e dell'onesto i semi.
senza lui questa vita. È reo Learco,
che te non abborrisce. È rea costei
d'un felice imeneo.
                                     Ma pria nel tempio

Notice: Undefined index: metrica in /var/www/metastasio/library/opera/controllers/Metrica/queryAction.php on line 8