Metrica: interrogazione
34 sineresi in Adriano in Siria R1  (recitativo) 
ora al cesareo piede
Finché d'Osroa palese
orgoglioso roman, d'Osroa lo sdegno.
Questo è l'eroe del vostro Tebro? Questo
N'ho ancor l'idea presente...
dee l'amore o l'obblio.
Son reo di qualche fallo?
su la cesarea man...
                                     Scostati. Ancora (Ritirandosi)
                            Guarda, Farnaspe. È quella
è il cesareo soggiorno. Oh amico! Oh figlia!
fu desto questo incendio. Il reo si scopra
sieno a' propri sollievo, a me pensate,
questa man che stringea, fissarmi in volto
Sai dunque Osroa dov'è?
                                               Sì, ma per ora
il servo reo. Con questo segno espresso
Signor, non sempre è reo chi non si scusa.
un'opra meritar, se ree non sono
d'Osroa sarà bastante
ch'Osroa a me si traesse. Ei venne e attende
(Del mio destin si tratta).
                                                Osroa, nel mondo
Osroa, io lo son. Dissimular che giova?
                                  Osroa, che dici?
Parli Cesare adesso. Osroa ha finito.
sarian prove d'amor? La figlia istessa
Va'. Ti credea più degna
riguardarla dovria d'Osroa una figlia.
che direbbe di noi, s'Osroa perisse,
anche il tempo a dolerci! Osroa perisce,
questa ad Osroa d'ogni altra.
                                                      Omai non voglio
già reo mi vuoi. Qual legge mai, qual dritto
dee morirne d'affanno. Io se ti perdo,
perisca un tale eroe. Serbati, o caro,
tutti voglio felici. Ad Osroa io dono
                                      Ah no. Rincrescerebbe

Notice: Undefined index: metrica in /var/www/metastasio/library/opera/controllers/Metrica/queryAction.php on line 8