Metrica: interrogazione
16 incipit per la struttura bistrofica isometrica isonumerica in Zenobia Q 
   Oh almen, qualor si perde
   Cada l'indegno e miri
   Resta in pace e gli astri amici,
   Di ricche gemme e rare
   Ch'io parta? M'accheto,
   Non so se la speranza
   Ha negli occhi un tale incanto,
   Quel geloso incerto sdegno
   Non respiro che rabbia e veleno;
   Salvo tu vuoi lo sposo?
   Voi leggete in ogni core,
   Ah perché, s'io ti detesto,
   Si soffre una tiranna,
   Pastorella, io giurerei
   È menzogna il dir che amore
   Qual de' tuoi pregi, Elisa,

Notice: Undefined index: metrica in /var/www/metastasio/library/opera/controllers/Metrica/queryAction.php on line 8