Metrica: interrogazione
16 incipit per la struttura bistrofica isometrica isonumerica in Semiramide B 
   Non so se più t'accendi (A Tamiri)
   Che quel cor, quel ciglio altero
   Bel piacer saria d'un core
   Come all'amiche arene
   Se intende sì poco
   Ei d'amor quasi delira
   Voi non sapete quanto
   Tu mi disprezzi ingrato (A Scitalce)
   Vieni, che poi sereno
   Tu sei lieto, io vivo in pene;
   Fiumicel, che s'ode appena
   Il ciel mi vuole oppresso;
   Quando un fallo è strada al regno
   Odi quel fasto?
   D'un genio che m'accende
   Donna illustre, il ciel destina

Notice: Undefined index: metrica in /var/www/metastasio/library/opera/controllers/Metrica/queryAction.php on line 8