Metrica: interrogazione
22 incipit per la struttura bistrofica isometrica isonumerica in Adriano in Siria P1 
   Dal labro che t'accende
   Già presso al termine
   Sprezza il furor del vento
   Dopo un tuo sguardo ingrata
   È vero che oppresso
   Prigioniera abbandonata
   Vuoi punir l'ingrato amante?
   Numi se giusti siete
   Se non ti moro allato
   Infelice invan mi lagno
   Per te d'eterni allori
   La ragion, gli affetti ascolta
   Che fa il mio bene?
   Volga il ciel felici amanti
   Quell'amplesso e quel perdono,
   Leon piagato a morte
   È falso il dir che uccida,
   Più bella, al tempo usato,
   Non ritrova un'alma forte
   Oh dio mancar mi sento
   Son sventurato;
   S'oda Augusto infin sull'etra

Notice: Undefined index: metrica in /var/www/metastasio/library/opera/controllers/Metrica/queryAction.php on line 8