Metrica: interrogazione
16 incipit per la struttura bistrofica isometrica isonumerica in Artaserse P2 
   Fra cento affanni e cento
   Per pietà bell'idol mio
   Bramar di perdere
   Non ti son padre,
   Torna innocente e poi
   Se al labro mio non credi
   Lascia cadermi in volto
   Non temer ch'io mai ti dica
   Va' tra le selve ircane
   Non conosco in tal momento
   Pallido il sole, torbido il cielo
   Perché tarda è mai la morte
   Pensa che l'amor mio
   Spiega i lini, abbandona la sponda,
   Figlio se più non vivi
   Non è ver che sia contento

Notice: Undefined index: metrica in /var/www/metastasio/library/opera/controllers/Metrica/queryAction.php on line 8