Metrica: interrogazione
19 incipit per la struttura bistrofica isometrica isonumerica in Didone abbandonata R1 
   Dirò che fida sei,
   Son regina e sono amante
   Fra lo splendor del trono
   Se dalle stelle tu non sei guida
   Ogni amator suppone
   Infelice e sventurato
   Tu mi disarmi il fianco, (A Didone)
   Leon, ch'errando vada
   Ardi per me fedele,
   L'augelletto in lacci stretto
   Tacerò, se tu lo brami;
   Veggio la sponda,
   Chiamami pur così.
   Su la pendice alpina
   Quando l'onda, che nasce dal monte,
   A trionfar mi chiama
   Nel duol che prova
   Già si desta la tempesta,
   Cadrà fra poco in cenere

Notice: Undefined index: metrica in /var/www/metastasio/library/opera/controllers/Metrica/queryAction.php on line 8