Metrica: interrogazione
13 decasillabi in Didone abbandonata B 
   Son quel fiume che gonfio d'umori,
quando il gelo si scioglie in torrenti,
selve, armenti, capanne e pastori
porta seco e ritegno non ha.
   Se si vede fra gli argini stretto
sdegna il letto, confonde le sponde
e superbo fremendo sen va. (Parte)
   Quando l'onda che nasce dal monte
al suo fonte ritorni dal prato,
sarò ingrato a sì bella pietà.
   Fia del giorno la notte più chiara,
se a scordarsi quest'anima impara
di quel braccio che vita mi dà.

Notice: Undefined index: metrica in /home/apostolo/domains/progettometastasio.it/public_html/library/opera/controllers/Metrica/queryAction.php on line 8