Metrica: interrogazione
40 quinari in Olimpiade H 
   Più non si trovano
fra mille amanti
sol due bell'anime
che sian costanti
e tutti parlano
   E il reo costume
tanto s'avanza
che la costanza
di chi ben ama
ormai si chiama
semplicità. (Parte)
mancar di fede?
questa mercede? (Parte)
   Del forte Licida
d'Alfeo sul margine
mai non sonò.
   Sudor più nobile
del suo sudore
l'arena olimpica
mai non bagnò.
   L'arti ha di Pallade,
l'ali ha d'Amore;
d'Apollo e d'Ercole
l'ardir mostrò.
   No, tanto merito,
l'ombra de' secoli
coprir non può.
   No, la speranza
più non m'alletta;
voglio vendetta,
non chiedo amor.
   Pur che non goda
quel cor spergiuro,
del mio dolor. (Parte)
risento anch'io.
diventa il mio. (Parte)

Notice: Undefined index: metrica in /home/apostolo/domains/progettometastasio.it/public_html/library/opera/controllers/Metrica/queryAction.php on line 8