Metrica: interrogazione
21 incipit dei  pezzi solistici d'uscita in Olimpiade R 
   Superbo di me stesso
   Quel destrier, che all'albergo è vicino,
   Del destin non vi lagnate,
   Tu di saper proccura
   Più non si trovano
   Mentre dormi, amor fomenti
   Grandi, è ver, son le tue pene;
   Che non mi disse un dì?
   Siam navi all'onde algenti
   So ch'è fanciullo Amore
   Se cerca, se dice:
   Tu me da me dividi,
   No, la speranza
   Gemo in un punto e fremo;
   Caro, son tua così
   Lo seguitai felice,
   Fiamma ignota nell'alma mi scende;
   Son qual per mare ignoto
   Non so donde viene
   Viva il figlio delinquente,
   Nube così profonda

Notice: Undefined index: metrica in /home/apostolo/domains/progettometastasio.it/public_html/library/opera/controllers/Metrica/queryAction.php on line 8