Metrica: interrogazione
62 quinari in Siroe P1 
non gli dar fede.
fra le tue prede. (Parte)
   L'onda che mormora
tra sponda e sponda,
l'aura che tremola
tra fronda e fronda
è meno istabile
del vostro cor.
   Pur l'alme semplici
de' folli amanti
sol per voi spargono
sospiri e pianti
e da voi sperano
fede in amor. (Parte)
pur va sperando.
la pace in bando. (Parte)
   Voi m'insegnate
benché sdegnose
luci adorate
la fedeltà.
   Quando volete
ch'io non v'adori
più mi togliete
la libertà. (Parte)
   Benché s'asconda
la serpe antica
tra fronda e fronda,
tra spica e spica,
pur dalla cura
non è sicura
del pastorello
che l'osservò.
   Al par di quello
sol per te fido
fin dentro il nido
l'assalirò. (Parte)
mi fai tiranno.
che ti condanno. (Parte)
   Amico il fato
mi guida in porto
e tu spietato
mi fai perir.
   Ti renda amore
per mio conforto
tutto il dolore
che fai soffrir. (Parte)
   Se il caro figlio
vede in periglio
diventa umana
la tigre ircana
dal cacciator.
   Più fiero core
del tuo non vidi.
Non senti amore,
la prole uccidi,
empio ti rende
cieco furor. (Parte)
a tormentarti.
ch'abbia a svenarti. (Parte con guardie)
più non rammenti.
sono i tormenti.

Notice: Undefined index: metrica in /home/apostolo/domains/progettometastasio.it/public_html/library/opera/controllers/Metrica/queryAction.php on line 8