Metrica: interrogazione
18 senari in Zenobia P1 
   Ch'io parta? M'accheto,
rispetto il comando;
ma parto tremando
mio prence da te.
   Minaccia periglio
l'affanno segreto,
qualor di consiglio
capace non è. (Parte)
   Che affanni! Che pene!
d'un povero core,
ch'è appresso al suo bene,
che langue d'amore,
e dirgli non osa:
«Languisco per te».
   È troppo dolore
amare, soffrire,
sentirsi morire
né chieder mercé. (Parte)

Notice: Undefined index: metrica in /home/apostolo/domains/progettometastasio.it/public_html/library/opera/controllers/Metrica/queryAction.php on line 8