Metrica: interrogazione
27 incipit dei  pezzi solistici d'uscita in Semiramide P2 
   Non so se più t'accendi (A Tamiri)
   Vorrei spiegar l'affanno,
   Che quel cor, quel ciglio altero
   Bel piacer saria d'un core
   Come all'amiche arene
   Se intende sì poco
   Fiumicel, che s'ode a pena
   Voi non sapete quanto
   Rondinella a cui rapita
   Spera goder vicino
   Tu mi disprezzi ingrato (A Scitalce)
   Voi che le mie vicende,
   Saper bramate
   Sì pietoso il tuo labro ragiona
   Il pastor se torna aprile
   Vieni, che poi sereno
   Siete barbare amate stelle
   Non so se sdegno sia,
   Tradita, sprezzata
   Passaggier, che su la sponda
   In braccio a mille furie
   Quando un fallo è strada al regno
   Fuggi dagli occhi miei
   Odi quel fasto?
   Vuoi dirmi, lo so:
   Quel vapor che in valle impura
   Donna illustre il ciel destina

Notice: Undefined index: metrica in /home/apostolo/domains/progettometastasio.it/public_html/library/opera/controllers/Metrica/queryAction.php on line 8