Metrica: interrogazione
72 tronchi in Artaserse P1  (pezzi chiusi) 
ricordati di me.
ragionerò con te. (Parte)
fugge il mio sangue al cor.
che perse il genitor. (Parte)
freme l'ombra d'un padre e d'un re.
in quel seno che vita ti diè. (Parte)
abbastanza il ciel mi fa.
il mio core, il tuo lo sa. (Parte)
le selve il cacciator
e sogna il pescator
sogno pur io così
colei che tutto il dì
fu ingrato amor». (Parte)
la mia ragion non è.
e delinquente e re. (Parte)
d'un traditor.
del genitor. (Parte)
tutto per te farò.
difenderti non so. (Parte)
e allor ti crederò.
quanto dovrei non so).
e allor ti crederò.
ma odiarlo, oh dio, non so). (Parte)
son costretto a seguitar.
che mi porta a naufragar.
come l'amai finor.
diviso ogni dolor. (Parte)
non senti pietà.
che colpa non ha. (Parte con le guardie)
amabile non è,
la man che te lo diè
forse il tuo cor sarà,
quando fumar vedrà
chiamerò felicità.
limitar la libertà. (Parte)
credei di trionfar,
lasciami lusingar
   Se l'odio è il mio dover,
l'affannato agricoltor.
il torrente vincitor. (Parte)
difendimi il mio re.
tutto si sfoga in me. (Parte fra le guardie seguito da Megabise e partono i grandi)
mostro peggior non v'è.
tutto s'aduna in te. (Parte)
d'ogni pietà. (Parte)
sia più degno di pietà.
ch'era in te necessità. (Parte)
l'attonito pastor.
disperso dal timor.
quando è termine al martir?
è sollecito il morir.
fin che non torna al mar.
spera di riposar. (Parte)
ma non cela il suo splendor.
la chiarezza dell'umor. (Parte)
d'un regno l'amor.
fra l'ire del cor. (Parte)
preceda messaggier.
il pallido nocchier. (Parte)
per farmi morir.
non posso soffrir. (Parte)
più d'un ciglio lagrimar.
che richiama a sospirar. (Parte)
cara mi fai morir.
più non ti posso dir.
lasciami per pietà.
la vostra crudeltà.
qual pena ucciderà? (Partono)
d'un eroe la fedeltà.
che compagna ha la pietà.

Notice: Undefined index: metrica in /home/apostolo/domains/progettometastasio.it/public_html/library/opera/controllers/Metrica/queryAction.php on line 8